Pianificazione delle scuole universitarie svizzere

Obiettivi

Nella loro pianificazione strategica quadriennale i Rettori e Presidenti delle scuole universitarie svizzere stabiliscono gli obiettivi comuni delle loro istituzioni per gli anni a venire e definiscono il corrispondente fabbisogno di fondi federali. Mentre la pianificazione 2004-2007 si concentrava sul miglioramento delle condizioni di assistenza per gli studenti nella formazione di base, per il periodo 2008-2011 si è portata l’attenzione sullo sviluppo della formazione dottorale. La pianificazione 2012-2016 ha posto l’accento sulle esigenze dei giovani ricercatori che hanno deciso di intraprendere una carriera scientifica – nell’ambito accademico, nell’economia privata o nel ramo amministrativo. Per la pianificazione strategica del quadriennio 2017-2020 i Rettori e Presidenti delle scuole universitarie svizzere puntano sulla promozione delle giovani leve scientifiche.

Pianificazione 2017-2020

La pianificazione strategica 2017-2020 (tedesco, francese) delle università svizzere è stato a disposizione della CUS dalla fine del 2014. La massima priorità della CRUS per gli anni 2017-2020 consiste nel portare la Svizzera ai primi posti al mondo nella ricerca, obiettivo che si vuole raggiungere offrendo ai ricercatori delle condizioni generali ottimali. Per questo motivo vengono adottati provvedimenti volti a promuovere le giovani leve, mettere in piedi infrastrutture di ricerca e favorire l’accesso all’informazione scientifica. Come nelle pianificazioni precedenti, la CRUS riprende con la formazione dottorale uno dei temi principali del quadriennio precedente per consolidarlo. Diversamente dai periodi di pianificazione precedenti, si prevede per il 2020 un aumento relativamente moderato del numero di studenti universitari. Per questo motivo per il periodo 2017-2020 la CRUS si concentrerà sul miglioramento della qualità nell’ambito della didattica.

Pianificazioni precedenti

  • Pianificazione strategica della CRUS per lo sviluppo delle scuole universitarie nel periodo 2012-2016, approvata dalla CRUS in data 5 marzo 2010 (tedesco/francese)
  • Pianificazione strategica 2008-2011 delle scuole universitarie svizzere, rapporto della CPC-CRUS, approvata dalla CRUS in data 10 marzo 2006 (tedesco/francese)
  • Panorama universitario svizzero: strategia 2005-2015, approvata dalla CRUS in data 17 settembre 2004 (tedesco/francese)
  • Consultation des universités suisses sur le document “Universitätslandschaft Schweiz: Ziele 2015”, rapport de synthèse (francese)
  • Renforcement de la formation universitaire - renouvellement de l’enseignement, rapport sur la planification stratégique des universités suisses 2004-2007, 30 gennaio 2002 (francese)

Basi legali

Le basi legali per l’elaborazione della pianificazione universitaria studiata dalla CRUS e rivolta all’attenzione della Conferenza universitaria svizzera si ritrovano nella Convenzione tra la Confederazione e i Cantoni universitari sulla cooperazione nel settore universitario (art. 13, cpv. 2, lett. c). La Convenzione poggia a sua volta sulla Legge sull’aiuto alle università (LAU) e sul Concordato intercantonale sul coordinamento universitario.