Valutazione degli attestati esteri di formazione

Valutazione degli attestati esteri di formazione per percorsi di studio in università svizzere, valida per l’anno accademico 2017/18

1. Nota preliminare

Alla base della valutazione di diplomi di maturità e attestati di formazione esteri sono poste le raccomandazioni emanate dalla CRUS il 7 settembre 2007 relative alla valutazione degli attestati esteri di maturità (tecesco, francese, inglese) Si rammenta espressamente che a livello di singoli casi le disposizioni per l’ammissione alle università cantonali o alle scuole politecniche prevalgono sulle valutazioni dei vari Paesi.

Le valutazioni dei singoli Paesi illustrano i diplomi di maturità e attestati di formazione che danno accesso alle singole università svizzere, i Paesi che li rilasciano e le relative condizioni. Queste valutazioni si rivolgono esclusivamente a nuovi studenti all’inizio del loro percorso. Per maggiori informazioni rivolgersi alle singole università.

Le domande di ammissione devono essere indirizzate alle singole università.

2. Limitazioni all’ammissione

Per l’ammissione agli indirizzi di medicina umana, odontoiatria e veterinaria medicina umana, odontoiatria e veterinaria trovano applicazione disposizioni speciali. Per informazioni circa eventuali ulteriori limitazioni all’accesso rivolgersi alle singole università.

3. Disposizioni generali per tutti i Paesi

Gli aspiranti studenti sono tenuti a documentare personalmente la soddisfazione dei requisiti richiesti singolarmente.

Un attestato di formazione estero deve corrispondere sostanzialmente a una maturità liceale svizzera per quanto concerne le materie, il numero di lezioni e la durata del percorso scolastico; quindi deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • rappresentare nel Paese dove è rilasciato il massimo titolo di studio di scuola media o liceale;
  • consentire nel Paese dove è rilasciato l’accesso generale ai corsi di studio universitari;
  • essere stato acquisito nell’ambito di un corso non abbreviato e di regola frequentato nell’ambito di una classe;
  • riguardare i seguenti indirizzi: lingue antiche, lingue moderne, scienze umane e sociali o scienze matematico-scientifiche;
  • svolgere funzione di formazione generale.

Si ritiene che un attestato di maturità estero svolga funzione di formazione generale quando negli ultimi tre anni di scuola si possa documentare l’insegnamento continuativo di almeno sei materie distinte di formazione generale, come da seguente elenco:

  1. prima lingua (lingua madre)
  2. seconda lingua
  3. matematica
  4. scienze naturali (biologia, chimica o fisica)
  5. scienze umane e sociali (geografia, storia o economia/diritto)
  6. a libera scelta (una materia delle categorie 2, 4 o 5)

Su richiesta dell’università svizzera occorre in particolare produrre la documentazione idonea a dimostrare che:

  • il corso di studi che si intende frequentare in Svizzera potrebbe essere affrontato anche nel Paese dove è stato rilasciato l’attestato di formazione senza dover soddisfare condizioni più restrittive;
  • in tale Paese sia stato garantito un posto di studio;
  • lo studente non sia già stato escluso o respinto da un’altra università a causa di esami  non superati o per altri motivi.

4. Attestati di formazione non riconosciuti

Non sono riconosciuti i seguenti attestati di formazione, anche se nel Paese dove sono rilasciati danno diritto ad accedere agli studi universitari:

  • diplomi di maturità che diano diritto all’ammissione solo a specifiche facoltà o a una scuola universitaria professionale;
  • attestati e diplomi di scuole medie specializzate e scuole universitarie professionali, ad esempio scuole tecniche superiori, scuole d’ingegneria, scuole di commercio, scuole magistrali, scuole di chimica e costruzioni metalliche, d’arte e agricoltura, scuole di economia domestica e di scienze alimentari, alte scuole pedagogiche, scuole universitarie di musica, scuole universitarie di lingue straniere, scuole per interpreti e simili;
  • attestati rilasciati per corsi a distanza, per corsi serali e a persone esterne non frequentanti;
  • diplomi di maturità rilasciati da scuole medie di formazione professionale o di formazione parallela all’attività lavorativa o licei e da scuole che svolgono anche funzione di formazione professionale;
  • diplomi di maturità acquisiti dopo un percorso di formazione (grado secondario II) in diversi sistemi formativi. Questi certificati sono riconosciuti solo se negli ultimi 3 anni si è seguito una scuola liceale secondaria di livello II, completando tutti e tre gli anni con successo;
  • attestati di superamento di esami d’ammissione a università straniere.

In caso di possesso di attestati di formazione non riconosciuti è possibile ottenere a posteriori un diploma di maturità valido svizzero o cantonale.

5. Esami nella lingua d’insegnamento

È fatta salva per le università la possibilità di richiedere il superamento di esami di lingua. I relativi particolari devono essere richiesti alle singole università.

6. Attestati di formazione datati

Gli attestati di formazione datati sono di regola valutati ai sensi delle disposizioni attuali sull’ammissione. I relativi particolari devono essere richiesti alle singole università.

7. Attestazione di ammissione ai corsi

Occorre produrre l’attestazione attuale di ammissione ai corsi di un’università riconosciuta nel Paese d’origine del diploma di maturità. Tale attestazione non può essere stata rilasciata per un corso di studi a distanza.