Main Content

Negoziati editoriali con Springer Nature

swissuniversities e Springer Nature hanno concluso un accordo Open Access che è entrato in vigore il 1° gennaio 2020.

 

Nel quadro dell’accordo svizzero, gli autori delle istituzioni che aderiscono a swissuniversities e altri clienti del Consorzio delle biblioteche universitarie svizzere potranno pubblicare i loro lavori di ricerca accettati completamente e immediatamente in Open Access nelle oltre 2000 riviste ibride di Springer Nature. Inoltre, questo accordo fornisce diritti di lettura completi e accesso permanente al portafoglio di riviste di Springer Nature (comprese le riviste accademiche Springer, Palgrave, Adis e Nature) per tutti i ricercatori e gli studenti delle istituzioni coinvolte.

Si tratta di un passo significativo verso l’obiettivo del 2024 di pubblicare al 100% in Open Access tutti gli articoli nell’ambito della strategia nazionale di Open Access di swissuniversities. Dopo la firma del contratto con Elsevier nel maggio 2020, questo accordo rappresenta il secondo contratto di portata nazionale con un grande editore atto a sostenere tutte le istituzioni accademiche e di ricerca svizzere nel passaggio all’Open Access.

 

Aggiornamento del 2 marzo 2022

Parallelamente alla conclusione dei negoziati, i preparativi per un prossimo ciclo di negoziati sono iniziati nel 2021 e l’assemblea plenaria di swissuniversities ha adottato il 3 febbraio 2022 un mandato di negoziato aggiornato, che si riallaccia agli obiettivi dei negoziati precedenti.

 

Aggiornamento del 12 novembre 2021

Come annunciato in agosto, la quota di articoli inclusi nel contratto con Springer Nature è stata raggiunta. Ciò significa che i ricercatori delle istituzioni partecipanti non potranno più pubblicare i loro articoli in Open Access gratuitamente sino alla fine dell’anno. I ricercatori possono contattare la propria istituzione per discutere le alternative disponibili. Un nuovo contingente di articoli in Open Access gratuito sarà nuovamente disponibile da gennaio 2022.

 

Aggiornamento del 25 agosto 2021

Dopo 20 mesi, è ormai evidente che l’accordo con Springer Nature è stato ben accolto. I ricercatori delle istituzioni partecipanti stanno pubblicando molto, il che è un buon segno sulla strada verso il 100% in Open Access per il 2024. Allo stesso tempo, però, ciò significa anche che la quota di articoli concordati contrattualmente per il 2021 non sarà sufficiente sino alla fine dell’anno, come ipotizzato in precedenza, e che il numero massimo di articoli inclusi sarà probabilmente raggiunto nell’ottobre 2021. Un nuovo contingente sarà di nuovo disponibile per il 2022, in modo che da gennaio 2022 al più tardi gli articoli possano essere pubblicati di nuovo tramite contratto senza costi APC aggiuntivi.

 

Link di approfondimento

L’accordo per il periodo 2020-2022 è disponibile al pubblico e può essere scaricato dalla homepage del Consorzio delle biblioteche universitarie svizzere.

Ulteriori informazioni sulla portata dell’accordo sono disponibili su www.springer.com/OAforSwitzerland.

Comunicato stampa del luglio 2020 sulla conclusione dei negoziati.