Main Content

Programmi europei - Il tempo stringe per le scuole universitarie

Le scuole universitarie svizzere sono state duramente colpite dalla rottura dei negoziati per un accordo quadro tra la Svizzera e l'UE e quindi dalla classificazione come paese terzo nei programmi europei di ricerca e istruzione. Al momento, non ci sono segnali dalla Commissione europea per una rapida associazione. Questo riduce drasticamente le possibilità di associazione in questo periodo. Le autorità svizzere stanno cercando di attutire gli effetti negativi con varie misure. Questi sono indispensabili, ma potranno mai sostituire completamente la piena partecipazione della Svizzera ai programmi.

Per le scuole universitarie, la situazione dei programmi di ricerca è attualmente la seguente: I progetti non possono più essere realizzati come previsto, i ricercatori svizzeri perdono la possibilità di assumere la responsabilità di progetti e i progetti e i ricercatori si trasferiscono nei paesi dell'UE. Di conseguenza, i bilanci delle università risentono della mancanza di diversi milioni di finanziamenti della ricerca.[1]

Nei programmi educativi Erasmus+, la Svizzera non è solo esclusa dai programmi di scambio, ma anche dallo sviluppo di uno spazio europeo dell'educazione digitale. Per le scuole universitarie, questo ha come conseguenza che i partenariati devono essere negoziati in modo bilaterale, con un conseguente aumento della complessità, e che gli ostacoli amministrativi aumentano. Tutto ciò rende la Svizzera meno attraente sia per i partner che per gli studenti.

swissuniversities si appella alla politica dell'istruzione e della ricerca per garantire la posizione di punta internazionale delle università svizzere con le seguenti misure:

  • Il rapido sviluppo di offerte per la piena associazione accettabili per l'UE.
  • La garanzia sostenibile di strumenti e bilanci che riducano i danni della non associazione per le università.
  • L'allineamento coerente delle misure attuali con le esigenze degli istituti di istruzione superiore e della ricerca.

Il sapere e l'istruzione sono tra le risorse più importanti della Svizzera. Se le università sono indebolite, la Svizzera perde anche la sua attrattiva come sede. È quindi nell'interesse generale evitare un'erosione del posizionamento internazionale della Svizzera come centro del sapere.


[1] Nel gennaio 2022, swissuniversities ha già presentato degli scenari per lo sviluppo della cooperazione europea.

 

La documentazione (in alto a destra) contiene tutte le pubblicazioni, le posizioni e i documenti di swissuniversities.