Main Content

Cotutele di tesi

Un progetto di cotutela o partenariato di tesi è elaborato nel quadro di una cooperazione formalizzata tra due scuole universitarie – una svizzera e l’altra straniera.
Questo significa:

  • la realizzazione di una tesi sotto la direzione congiunta di due direttori di tesi
  • una discussione unica con il coinvolgimento di entrambe le scuole universitarie
  • la consegna di un diploma congiunto o di due diplomi, in cui è precisato che la tesi è realizzata nell’ambito di una cotutela di tesi o di un partenariato con la scuola universitaria partner.

La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) sostiene finanziariamente simili progetti nel quadro del programma, purché siano oggetto di un contratto di cooperazione tra una scuola universitaria svizzera e una scuola universitaria partner all’estero. Il sussidio, pari a un massimo di 10 000 franchi, serve innanzitutto a coprire le spese di viaggio e di soggiorno del dottorando e del direttore di tesi della scuola universitaria svizzera. swissuniversities assicura la gestione di questo programma.
Può beneficiare del finanziamento il dottorando che:

  • è immatricolato in una scuola universitaria svizzera e/o ha stipulato un contratto di lavoro con quest’ultima;
  • è cittadino svizzero o titolare di un permesso di soggiorno B, C o G;
  • in data 31 marzo dell’anno del deposito della domanda, ha studiato almeno due semestri in Svizzera a livello di bachelor, master o dottorato;
  • ha al massimo 40 anni d’età al momento del deposito del dossier di candidatura (31 marzo dell’anno della consegna), salvo eccezione debitamente motivata.

Definizione

Cotutela di tesi: Collaborazione tra due scuole universitarie che dispongono entrambi del diritto di conferire il titolo di dottorato.
Partenariato di tesi: collaborazione tra due scuole universitarie di cui solamente una dispone del diritto di conferire il titolo di dottorato.

Ulteriori dettagli nella Nota esplicativa.

 

Deposito di una domanda di sussidio

  • Da chi: il servizio designato per le Cotutele e/o partenariati di tesi della scuola universitaria svizzera
  • Quando: fino al 31 marzo dell’anno di consegna
  • A chi: cotutelles(at)swissunivesities.ch
  • Come: Documento unico in formato PFD. La domanda di sussidio deve inoltre essere inoltrata in formato Word.

Le due scuole universitarie partner decidono se accettare un progetto di cotutela o partenariato di tesi. Queste ultime si accordano mediante un contratto di cooperazione sulle modalità di attuazione della cotutela o del partenariato di tesi (scadenze, responsabilità, ecc). La scuola universitaria svizzera ha il compito di depositare il dossier di candidatura presso il segretariato generale di swissuniversities.

Attenzione! Alcune scuole universitarie prevedono scadenze interne. Vogliate informarvi presso la persona di contatto della vostra scuola universitaria così da trasmettere il dossier in tempo utile.

La commissione peritale selezionerà i dossier nel mese di maggio dell’anno del deposito. In seguito, i sussidi saranno versati alle scuole universitarie svizzere incaricate della loro gestione.

Documentazione

Dossier di candidatura

I documenti seguenti devono essere trasmessi:

  • domanda di sussidio;
  • contratto di cooperazione tra le due scuole universitarie partner. Un contratto modello è a disposizione delle diverse scuole universitarie nelle lingue tedesco/francesetedesco/inglese e francese/inglese;
  • lettera di giustificazione del direttore di tesi della scuola universitaria svizzera;
  • lettera di giustificazione del direttore di tesi della scuola universitaria all’estero;
  • se necessario : lettera di motivazione per le persone che hanno più di 40 anni d’età, copia del permesso di soggiorno per le persone con cittadinanza straniera, conferma dell’iscrizione alla scuola universitaria svizzera o copia della tessera d’immatricolazione per le persone sprovviste di un diploma di una scuola universitaria svizzera.

Spiegazioni

Nota esplicativa relativa:

  • alla domanda di sussidio
  • alla stesura di un contratto di cooperazione;
  • alla valutazione delle domande
  • alla validità del contratto di cooperazione e alla chiusura dei lavori

Relatione finale

Relazione finale (formulario in tedesco o francese) da trasmettere a swissuniversities dopo la conclusione o l'interruzione del progetto.

Persone di contatto nelle scuole universitarie partecipanti

Università cantonali o politecnici federali

Scuole universitarie professionali

  • Berner Fachhochschule: Frédéric Pichelin Mail
  • Fachhochschule Nordwestschweiz: Karin Hiltwein Mail
  • Fachhochschule St.Gallen (FHO): Seraina Buob Mail
  • Hochschule Luzern: Antonio Baldassarre Mail
  • Interkantonale Hochschule für Heilpädagogik: Andrea Lanfranchi Mail
  • Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften: Martin Jaekel Mail
  • Haute école spécialisée de Suisse occidentale: Isabelle Skakni Mail
  • Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana: Susanne Walheim Mail

Alte scuole pedagogiche

  • Haute école pédagogique BEJUNE (Berne, Jura, Neuchâtel): Francesco Arcidiacono Mail
  • Haute école pédagogique Fribourg: Bertrand Forclaz Mail
  • Haute école pédagogique du Valais: Isabel Voirol-Rubido Mail
  • Haute école pédagogique Vaud: Pierre Ramelot Mail
  • Pädagogische Hochschule Luzern: Markus Wilhelm Mail
  • Pädagogischen Hochschule St.Gallen: Christian Brühwiler Mail
  • Pädagogische Hochschule Thurgau: Christoph Suter Mail

Basi legali

Le cotutele di tesi effettuate in collaborazione con delle università francesi o italiane sottostanno legalmente agli accordi-quadro conclusi dalle conferenze dei rettori e ai contratti di cooperazione elaborati nell’ambito di ogni singolo progetto di cotutela di tesi (vedi sopra, modello di contratto).

Per gli altri paesi non esiste un tale accordo a livello della Conferenza dei rettori del rispettivo paese. In questo caso la CRUS riteneva sufficiente come base legale il contratto di cooperazione elaborato per ogni singolo progetto di cotutela di tesi, purché le condizioni menzionate nel contratto tipo siano rispettate, in particolare per quel che riguarda la previdenza sociale dei dottorandi o il rilascio dei diplomi.

Nel 2018, il programma è stato esteso ai partenariati di tesi (collaborazione tra due scuole universitarie di cui soltanto una ha il diritto di conferire titoli di dottorato) secondo lo stesso principio sotto l’egida di swissuniversities.